L’introduzione delle tecniche di surgelazione nell’industria alimentare è stata una svolta nella conservazione degli alimenti. Grazie a questi processi, anche prodotti velocemente deperibili possono essere conservati in modo sicuro e duraturo.

La qualità e la sicurezza igienica di un prodotto surgelato è legata al rapido abbassamento della temperatura fino a -18°C e al rigoroso mantenimento della catena del freddo. Tuttavia, scongelare correttamente un alimento a casa è un’operazione altrettanto importante per non comprometterne la salubrità e le proprietà organolettiche e nutrizionali.

È quindi fondamentale conoscere le corrette modalità di scongelamento, e per far ciò ci vengono in aiuto le aziende produttrici che riportano sulle etichette dei prodotti le istruzioni da seguire per prepararli al meglio.

Tipologie di scongelamento

In base alla natura dell’alimento e al tempo di cui si dispone, è possibile scongelare un prodotto in modi differenti: lasciandolo scongelare all’interno del frigorifero o a temperatura ambiente, sotto acqua corrente fredda, attraverso la funzione defrost del forno a microonde oppure cuocendo il prodotto quando è ancora surgelato.

SCONGELAMENTO NEL FRIGORIFERO

Grazie ad una temperatura bassa e costante, il frigo è il luogo più sicuro per scongelare alimenti particolarmente suscettibili alle contaminazioni batteriche. È il caso del pesce e della carne come bistecche, macinati e pollame, che è importante porre all’interno di un contenitore che ne raccolga i liquidi. Questo metodo è ottimale anche per frutta e verdura che non necessita di cottura.

SCONGELAMENTO SOTTO ACQUA CORRENTE

Lasciare il prodotto surgelato sotto acqua corrente fredda può essere una valida alternativa per scongelare rapidamente carne e pesce (opportunamente avvolti in una pellicola) prevenendo l’insorgenza di batteri. È sconsigliato invece utilizzare acqua corrente calda o tiepida, così come è poco indicato l’ammollo.

SCONGELAMENTO NEL MICROONDE

La funzione defrost del microonde è un metodo di scongelamento efficace e veloce per molti prodotti. È comunque necessario impostare correttamente la temperatura sul proprio elettrodomestico per evitare che inizi il processo di cottura. Se si tratta di cibi facilmente deperibili come la carne, occorre cucinarla immediatamente dopo lo scongelamento.

COTTURA SENZA SCONGELAMENTO

Nella maggior parte dei casi, il prodotto non deve essere scongelato, bensì versato direttamente in pentola, in padella o nel forno. Questo metodo è ideale per preparare la maggior parte delle verdure surgelate, legumi, funghi, piatti pronti in genere (pizze, snack, primi piatti, zuppe, contorni) e diversi tipi di pesce e carne di piccole dimensioni (filetti, burger).

Come scongelare correttamente i prodotti Asiago Food

I prodotti Asiago Food, a seconda delle istruzioni riportate sulla confezione, hanno una corretta modalità di scongelamento e preparazione.

  • Funghi e verdure surgelati

    I funghi e le verdure al naturale come asparagi e carciofi non hanno bisogno di essere scongelati. Sarà quindi sufficiente sciacquarli rapidamente, se necessario, e cuocerli direttamente in padella o nel forno secondo la propria ricetta, come il prodotto fresco. In questo modo conserveranno vitamine, sapori e colori originali, mantenendo allo stesso tempo una buona consistenza poiché non rilasceranno troppa acqua. Se si desidera cucinare funghi di grandi dimensioni come i porcini interi, basterà lasciarli qualche istante a temperatura ambiente per poterli affettare agevolmente prima della cottura.

Funghi porcini surgelati Asiago Food
  • Verdure grigliate

    Peperoni, melanzane e zucchine grigliate possono essere preparate a piacere nelle proprie ricette o semplicemente lasciate scongelare nel frigorifero, a temperatura ambiente, nel forno tradizionale o microonde.

  • Frutta surgelata

    Fragole, ciliegie, smoothie, mango e avocado sono ideali da utilizzare ancora surgelati per la preparazione di frullati, gelati, marmellate e ricette di ogni tipo. Se si desidera consumarli al naturale, nello yogurt o in una macedonia di frutta, si possono lasciar scongelare all’interno del frigorifero o a temperatura ambiente in un contenitore coperto. Allo stesso scopo si può utilizzare il microonde e scaldare il prodotto per qualche minuto (a 150-200W o con modalità defrost). Differente è il trattamento per frutti di bosco surgelati come mirtilli, more, fragoline di bosco, ribes e lamponi che è consigliabile consumare previa breve bollitura o utilizzare in preparazioni che siano sottoposte a cottura come dolci da forno, confetture, coulis.

  • Piatti pronti surgelati

    La praticità e la velocità di preparazione è un grande punto di forza dei prodotti pronti: vellutate, primi piatti, burger vegetali, legumi, snack e contorni si cucinano in pochi minuti direttamente da surgelati seguendo le modalità e le tempistiche indicate sulla confezione.

Burger vegetali surgelati Asiago Food

È comunque fondamentale tenere sempre a mente che, una volta scongelati, i prodotti surgelati non devono essere ricongelati e possono essere conservati in frigorifero fino a 24 ore.

LEGGETE ANCHE: Alimenti surgelati: verità e falsi miti

Se avete trovato interessante conoscere come scongelare correttamente i prodotti surgelati, continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook e sul profilo Instagram.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.